Via Galcigliana 1/A, 51031, Agliana (PT) - Italy

La fava è una pianta orticola appartenente alla famiglia delle leguminose che ha svariati vantaggi.
Il suo seme resiste molto bene al freddo dell’inverno, motivo per cui la fava può essere seminata anche durante la stagione fredda. Inoltre, come le altre leguminose, anche questa apporta benefici al terreno in quanto rilascia Azoto nel suolo, arricchendolo.
Perché non provare a piantarla nel proprio orticello?
Vediamo insieme come effettuare la semina delle fave.

QUANDO SEMINARE LE FAVE

piatto di fave

Non esiste un solo momento ideale per coltivare le fave, ma addirittura due: in autunno, verso Ottobre-Novembre, oppure all’avvicinarsi della primavera, a Febbraio-Marzo.
Se decidi di seminare le fave nel periodo più freddo devi sapere che la crescita della pianta sarà più rapida e ciò le consentirà di svilupparsi al meglio.
Attenzione però! Se nella tua zona l’inverno è piuttosto rigido meglio aspettare la fine di Febbraio per dedicarsi a una coltivazione primaverile.

COME COLTIVARE LE FAVE

coltivazione delle fave

La semina

Per prima cosa dovrai lavorare in profondità il terreno, smuovendo il suolo con la vanga.
Dopo aver rotto le zolle con la zappa, puoi passare a una concimazione organica, utilizzando un prodotto come il letame, senza esagerare con le quantità.
Fatto ciò potrai affinare il letto di semina, livellando il terreno con un rastrello. Qua dovrai realizzare i solchi delle varie file, nelle quali andare a mettere il seme, o delle piccole buche per le postarelle.
Una volta che il terreno è pronto puoi andare ad adagiare i semi a una profondità di 4-6 cm, senza dar peso al verso in cui è rivolto. Puoi metterlo in qualsiasi verso in quanto riuscirà da solo a trovare la strada verso la superficie.
Come abbiamo già detto, puoi seminare le fave per fila o a postarelle.
Nel primo caso, le file dovranno essere istanti l’una dall’altra circa 70 cm , con i semi posti circa ogni 20 cm.
Nel caso delle postarelle, invece, le buche dovranno stare a una distanza di 60 cm.

L’irrigazione

Per quanto riguarda l’irrigazione, le fave devono essere bagnate senza esagerare e in base alla stagione e alle temperature della zona. Pur riuscendo a sopportare la siccità per brevi periodi, se le temperature sono piuttosto alte è consigliabile tenere sempre umido il terreno, senza mai creare ristagni d’acqua intorno alle piante. Annaffia la sera o la mattina presto, quando è più fresco e distribuisci l’acqua direttamente sul terreno, mai sulle foglie! In questo modo non si presenteranno problemi di muffe e marcescenze.

Le malattie

La fava teme molto gli afidi, tanto che l’afide nero è conosciuto anche come “afide nero della fava”. La buona notizia è che puoi risolvere il problema semplicemente somministrando della deltametrina.
Anche tonchio e carbone della fava sono due pericolosi nemici che possono danneggiare gravemente il raccolto.

 

Coltiva le tue fave e realizza delle gustose ricette con questo legume dalle mille proprietà.
E se hai qualche domanda non esitare a contattarci!

Preferenze privacy
Quando visitate il nostro sito web, esso può memorizzare informazioni attraverso il vostro browser da servizi specifici, di solito sotto forma di cookie. Qui è possibile modificare le preferenze sulla privacy. Si prega di notare che il blocco di alcuni tipi di cookie può avere un impatto sulla vostra esperienza sul nostro sito web e sui servizi che offriamo.