Via Galcigliana 1/A, 51031, Agliana (PT) - Italy

L’aglio rosso di Sulmona è uno dei più buoni e rinomati d’Italia.
Grazie al suo aroma intenso si presta bene per insaporire qualsiasi piatto. Noi lo consigliamo da gustare “strusciato” su una bruschetta con un po’ di olio buono.
Ecco qualche curiosità su questo aglio e su come coltivarlo nel nostro orticello.

LA STORIA

Aglio rosso di sulmona in spicchi

L’aglio rosso di Sulmona è una varietà tipica italiana, con una coltivazione antica e tradizionale. Nasce infatti nella zona di Sulmona dove, fino a pochi anni fa, aveva preso piede un altro aglio, sempre rosso ma di pezzatura più grossa e di resa maggiore, che niente aveva a che vedere col vero aglio di Sulmona.
Fortunatamente c’è chi ha deciso di buttarsi nella produzione del vero aglio tipico della zona facendo tornare in auge questa delizia per il palato.

CARATTERISTICHE dell’aglio di sulmona

aglio di sulmona

Si tratta di un aglio con bulbi bianchi e spicchi rossi, di dimensioni più piccole di quelle a cui siamo abituati ad acquistare nei supermercati. Oltre ad avere un’elevata produttività, questa specie ha un aroma intenso e un sapore piccante.
Un altro suo pregio è sicuramente la sua conservabilità, infatti l’aglio rosso di Sulmona può essere utilizzato anche a un anno di distanza dalla raccolta. La sua consistenza e fragranza non ne risentiranno.

coltivazione dell’aglio rosso di sulmona

aglio rosso di sulmona

Il vero aglio di Sulmona si semina a Sulmona, siamo onesti.
Ma se vuoi cimentarti nella coltivazione casereccia di questo aglio per provare qualcosa di diverso ti lasciamo qualche consiglio che può tornarti utile.

Trattandosi di una pianta sessualmente sterile, l’aglio non è in grado di produrre seme vitale e per coltivarlo dovrai ricorrere necessariamente al bulbillo. Il periodo ideale è da metà novembre fino a gennaio.
Dopo aver praticato un solco, disponi gli spicchi sul fondo avendo cura di posizionarli con l’apice rivolto verso l’alto.
L’aglio ama la presenza di zolfo nel terreno e non necessita di molta concimazione. Meglio evitare i fertilizzanti organici poiché potrebbero favorire marciumi dell’apparato radicale.
Riguardo all’irrigazione, le piogge sono solitamente più che sufficienti a soddisfare i bisogni idrici dell’aglio.
La raccolta si effettua dopo 5-6 mesi dalla semina, generalmente quando le foglie sono gialle o secche nel loro terzo superiore e iniziano a piegarsi sul terreno.
Il segreto per la lunga conservazione dell’aglio rosso di Sulmona è l’essiccazione. Una volta fatta quella, il tuo aglio avrà lunga vita.

 

Usalo nei tuoi piatti e goditi il suo gusto e sapore unici!

Preferenze privacy
Quando visitate il nostro sito web, esso può memorizzare informazioni attraverso il vostro browser da servizi specifici, di solito sotto forma di cookie. Qui è possibile modificare le preferenze sulla privacy. Si prega di notare che il blocco di alcuni tipi di cookie può avere un impatto sulla vostra esperienza sul nostro sito web e sui servizi che offriamo.